Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

USA: a febbraio le richieste per bancarotta sono aumentate del 37% La disoccupazione Usa supera l'8%

2009-03-07

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.corriere.it

2009-03-07

a febbraio le richieste per bancarotta sono aumentate del 37%

La disoccupazione Usa supera l'8%

Obama: "Dobbiamo agire e lo faremo"

Per il terzo mese consecutivo l'economia americana ha perso più di 600mila posti di lavoro: 4,4 milioni dal dicembre 2007

*

NOTIZIE CORRELATE

*

Borse ancora giù, Tokyo perde il 3,5%. Altalena per le europee, male Milano (6 marzo 2009)

WASHINGTON - A febbraio la disoccupazione negli Usa è salita all'8,1%, contro il 7,9% previsto dagli analisti: il dato più alto mai registrato dal dicembre 1983. Persi 651mila posti di lavoro, in linea con la stima media. Nonostante questo la Casa Bianca parla di dati "spaventosi". "Durante questa recessione sono stati persi 4,4 milioni di posti di lavoro: una cifra sbalorditiva - ha detto il presidente Obama -. Abbiamo la responsabilità di agire ed è quello che faremo. Non accetto un futuro di disoccupazione per questo Paese" (video). Il presidente ha assicurato che "non ripeterà le stesse politiche che ci hanno portato in questa situazione" e ha negato che il governo stia assumendo un ruolo preponderante nell'economia. "Stiamo affrontando ogni sfida con azioni coraggiose" ha detto alla cerimonia di laurea di 25 reclute del dipartimento di polizia di Columbus, Ohio. Il presidente ha ricordato che con il piano di stimoli "il 95% dei lavoratori americani otterrà sgravi fiscali".

TERZO MESE CONSECUTIVO - Quanto ai salari medi orari, sempre a febbraio sono aumentati dello 0,2% rispetto a gennaio e del 3,6% rispetto a un anno prima. Per il terzo mese consecutivo, ricorda l'agenzia Bloomberg, l'economia americana ha perso più di 600mila posti di lavoro. Secondo i dati rivisti dal Dipartimento per il Lavoro, nei due mesi precedenti sono stati persi 161mila posti in più di quelli quantificati in precedenza. Il crollo del numero di buste paga a gennaio è stato infatti rivisto al rialzo, da 598 a 655mila, mentre quello di dicembre passa da 577 a 681mila, ovvero il maggior calo dall'ottobre del 1949.

4,4 MILIONI DI POSTI - L'economia statunitense ha quindi perso in totale 4,4 milioni di posti di lavoro, da quando è iniziata la recessione nel dicembre 2007, il peggior crollo dal dopoguerra. Nel settore manifatturiero il numero di buste paga è diminuito di 168mila unità; a gennaio il calo era stato di 207mila. Gli economisti si attendevano invece una contrazione di 200mila unità. Le imprese dei servizi, che includono banche, assicurazioni e ristoranti, hanno perso 375mila posti di lavoro dopo i 276mila di gennaio. E le società finanziarie hanno tagliato 44mila posizioni dopo le 52mila del mese precedente. Sempre in febbraio, infine, le richieste per bancarotta sono aumentate del 37% a oltre 130mila unità.

06 marzo 2009

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.repubblica.it/

2009-03-7

 

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito

http://www.unita.it

2009-03-07

Obama, ammette la crisi "sconcertante". E ricomincia dalla ricerca

"Dati atroci", "cifre sbalorditive": il presidente americano Barack Obama non usa giri di parole per dire che effetto gli fanno i numeri della crisi: d'altronde, di fronte ai 651mila posti di lavoro persi a febbraio, che fanno salire la cifra complessiva dei disoccupati a 4,4 milioni, l'8,1 per cento della popolazione americana, far finta di niente sarebbe impossibile, a meno di non chiamarsi Silvio Berlusconi.

Obama è realista ma è anche deciso a non volere "un futuro di disoccupazione per gli Stati Uniti": negare la realtà, "farsi da parte", dice il presidente Usa, non è il modo di rispondere alla crisi: "Abbiamo la responsabilità di agire annuncia e ciò è quanto intendo fare". Nessuna continuità con il passato: Obama ha assicurato che "non ripeterà le stesse politiche che ci hanno portato in questa situazione".

Il primo evidente cambio di passo è nel settore della ricerca, uno di quelli da cui potrebbe ripartire il Paese: Obama ha infatti deciso di rimuovere i limiti nel finanziamento federale alla ricerca sulle cellule staminali embrionali, decisi otto anni fa da George W.Bush. Secondo quanto riferito da AbcNews, Obama ha in programma per lunedì una cerimonia alla Casa Bianca per la firma del provvedimento, nel corso della quale spiegherà - affermano fonti dell'amministrazione - che la decisione serve a "riportare l' integrità scientifica nel campo delle scelte politiche sulla salute".

Bush nell'agosto del 2001 aveva firmato un ordine esecutivo con il quale autorizzava un limitato finanziamento federale in materia, ristretto solo alla ricerca su una sessantina di "linee" di staminali embrionali già esistenti, vietando fondi pubblici per crearne altre. In realtà le "linee" (cioè coltivazioni di cellule) effettivamente utilizzabili risultarono poche decine e negli ultimi anni la ricerca sulle staminali che coinvolge l'embrione è avvenuta solo con fondi privati.

07 marzo 2009

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-03-07

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.avvenire.it

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

http://www.ilgiornale.it/

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

http://www.gazzetta.it/

http://www.corrieredellosport.it/

http://www.wallstreetitalia.com/

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.panorama.it/

http://espresso.repubblica.it/

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

 

per l'articolo completo vai al sito

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro